Il Globo saluta il 2017 con una sconfitta

Per l’ultima gara del girone di andata e del 2017, Il Globo Isernia doveva vedersela con l’ostico Scauri, squadra giovane ma con elementi più esperti come Serino e Longobardi. Canzano non ha potuto schierare Saletti (forse ci sarà per la gara del 6 gennaio a Cagliari) e ha dovuto fare a meno di Riccio alla fine del primo quarto: la guardia napoletana ha dovuto abbandonare il campo a causa di un infortunio al polpaccio, probabilmente uno strappo. Nei prossimi giorni si saprà quanto tempo l’Isernia dovrà fare a meno anche di una pedina importante come Riccio.

Nonostante gli infortuni, Il Globo non ha mai mollato, rimontando fino al -6 a pochi minuti dal termine della gara. Poi, come se non bastassero le ottime percentuali di Serino (22 punti, 9/9 da due, 13 rimbalzi) e Longobardi (24 punti), sono arrivati anche alcuni fischi arbitrali sfavorevoli a tagliare le gambe ai ragazzi di Canzano: per quanto ultima in classifica, l’Isernia merita comunque rispetto e ha diritto ad un arbitraggio imparziale, cosa che raramente si verifica, soprattutto nei minuti caldi della gara. Ad ogni modo, i ragazzi di Canzano non hanno sfigurato, ma anzi hanno giocato una buona gara. In particolare, vanno segnalate le prove di Smorra (19 punti), Murolo (18 punti) e Patani (18 punti e 10 rimbalzi).

Il campionato riprenderà il 6 gennaio e Il Globo Isernia se la dovrà vedere contro Cagliari in terra sarda. In attesa di recuperare gli infortunati, i molisani sono sul mercato per cercare qualche rinforzo che possa consentire alla squadra di Canzano di avere maggiori chances di fare punti. Per il cuore e per la buona pallacanestro giocata, Il Globo meriterebbe un’altra posizione in classifica…

Attachment