Brutta sconfitta contro Pescara

Vincere contro Pescara avrebbe permesso agli isernini di agganciare in classifica i pescaresi e di prendere due punti importanti. Ma oggi per i ragazzi di Sanfilippo non era proprio giornata e gli avversari ne hanno approfittato vincendo addirittura di 18 punti.

I molisani vanno subito sotto di 9 punti nel primo quarto per poi risalire caparbiamente e andare addirittura sul +4 con Salari (14 punti, 9 rimbalzi e 6 assist) e Norcino (16 punti e 4 assist). Il vantaggio dura  poco perché uno scatenato Pepe (30 punti) e un immenso Rajola (15 punti in 36’ all’età di 44 anni!) riportano sopra gli abruzzesi. Nel terzo periodo il nervosismo dilaga tra i padroni di casa e Pescara ne approfitta. Sicuramente l’arbitraggio non all’altezza della categoria ha contribuito a far perdere le staffe ai ragazzi di Sanfilippo, i quali hanno comunque commesso troppi errori, difendendo poco e non riuscendo a trovare la via del canestro: non è possibile vincere se si segnano 39 punti in tre quarti (53 in tutto).

Bisogna ritrovare la tranquillità e la serenità delle partite precedenti. In settimana gli isernini dovranno lavorare parecchio in vista delle prossime gare: domenica si va ad Ortona, che ha gli stessi punti dei molisani ma che è arrivata ad un passo da una clamorosa vittoria a Campli. Dopo questa difficile trasferta, al palasport di Isernia arriva Perugia, diretta concorrente del Il Globo nella lotta per la salvezza.

Attachment