I saluti del Presidente Ricci

E’ giunto il momento anche dei miei ringraziamenti.

Si è conclusa la sesta stagione della mia presidenza. Tre anni di C2, uno di C1 e due di B. Un risultato straordinario ottenuto grazie alla passione, alla tenacia e all’abnegazione di pochi dirigenti.

Se oggi stiamo festeggiando questi straordinari risultati è soprattutto grazie a loro. Prima di tutto è d’obbligo citare il nostro vice presidente Maurizio Carugno e il D.G. Paolo Melchiorre che, nonostante i loro impegni professionali, non hanno mai mollato un solo istante mantenendo sempre vivo il loro spirito di partecipazione e l’interesse per il basket.

Voglio ricordare un solo episodio, quando l’amico Maurizio con tanto entusiasmo mi invitò a partecipare alla finale del campionato dei play off di serie D. Mi trovai ad assistere alla partita da solo, in un palazzetto deserto,  vuoto e silenzioso, ad osservare Maurizio e Paolo che in pratica ricoprivano tutti i ruoli per assicurare la perfetta regolarità della gara. Fu allora, in quel momento di solitudine e di passione, che decisi di dare una mano al basket. Il primo obiettivo fu quello di avvicinare quante più persone possibili e col sogno di rivedere un giorno il palazzetto pieno come lo era stato negli anni ’80. Un ringraziamento va anche a quegli amici del basket che ci hanno aiutato a muovere i primi passi e che nel corso delle successive stagioni ci hanno lasciato per personali motivazioni.

Sin dall’inizio della mia avventura il primo innesto, rivelatosi poi fondamentale per la nostra crescita, è stato Tony Triggiani. Questi ancor più caparbiamente di noi è stato di sprone a tutti, dirigenti, atleti e tifosi, portando sempre nuove idee per migliorare la qualità della nostra organizzazione. Grazie Tony!

Perdonatemi questa breve rievocazione del nostro percorso ma era dovuta, lo era perché ci ha fatto crescere e ci ha portato alla stagione in corso con una organizzazione ancora più impeccabile grazie a nuovi incarichi svolti con altrettanta passione e amore. Parlo del nostro DS Mario Caruso che ha rispolverato vecchie competenze portando a Isernia validi giovani su cui ad inizio anno pochi avevano scommesso. Grazie Mario, sei stato veramente bravo! Gli atleti sono stati magistralmente coordinati e seguiti dal T.M. Maurizio De Caria che, forte della sua esperienza di ottimo giocatore e già dirigente in passato, ha saputo tenere per mano tutto il gruppo. Altra presenza fondamentale per l’apporto di esperienza, di tranquillità all’ambiente, è stata data dal nostro “ing.” Manlio Iadanza Lanzaro. Un ringraziamento anche a Michele Freda, in quest’ultimo anno un po’ forzatamente assente per motivi familiari, ma vicinissimo col cuore a tutti noi.  A questi aggiungo Persio Ciocchi, l’onnipresente Persio, e gli altri dirigenti storici Tiziano Rosignoli, Carmine Di Pilla, Michele Iadisernia, sempre presenti quando sono stati richiesti i loro consigli. E non dimentichiamo la nostra “voce”, il nostro fidato e preciso telecronista Lucio Cupperi!

Una menzione particolare spetta a Marco Colavitti, il nostro addetto stampa, giovane serio e preparato che ha ricoperto il suo ruolo con grande professionalità, un vero giornalista pur occupandosi di altro.

Grazie anche a Pippo Padula, la sua grafica ha fatto dei manifesti una vera e propria opera d’arte.

Dopo questa autocelebrazione dirigenziale, un ringraziamento allo staff medico, al responsabile dott. Pino Gagliardi in particolare: non troverò mai le parole giuste per gratificarlo e ringraziarlo per il prezioso lavoro svolto. Grazie Pino per quello che hai fatto e sono certo continuerai a fare per il basket. Grazie anche al dott. Gianluca Ciammetti che seppur non presente fisicamente ci ha sempre assicurato la sua vicinanza. Grazie a Lorenzo Calenne che con discrezione ed efficacia ha saputo “tranquillizzare” i muscoli dei nostri atleti.

Dallo staff medico al tecnico. Grazie a Ciro Cardinale, grazie ancora a Ciro! La sua testardaggine e la sua competenza tecnica ci hanno fatto vivere momenti esaltanti. Ha saputo brillantemente recepire la collaborazione di Tonino Bernardo, più di un secondo allenatore, e di Alessandro Matticoli,coach bravo e preparato!

Una citazione a parte per Felice De Chiara, la vera sorpresa di questa stagione. Mi è piaciuto da subito, sin dal primo incontro ho percepito nel suo modo di porsi la sua bravura. Se i nostri ragazzi nelle partite dei play out hanno sempre avuto “il pieno di benzina” nelle gambe è stato soprattutto grazie a lui. Grazie anche a Massimo Ferretti , valido supporto oltre che per la Lega anche e soprattutto per lo staff tecnico con le sue perfette statistiche. E un grazie speciale a Francesco Macchiarella, che ha offerto il suo prezioso aiuto nella raccolta delle statistiche.

Gli atleti. Mai avuto un gruppo così straordinario, affiatato, ben amalgamato. Hanno saputo interpretare sin dall’inizio il loro ruolo. Hanno dato anima e cuore. Un grazie a Alberto Fiorentino e Mirko Gentili protagonisti fino a febbraio. Altrettanto protagonisti i nuovi Fabio Sansone, Lorenzo Carosi e Nando Smorra. Poi Alessandro Guagliardi, brillante capitano, Giovanni Poggi, Klaudio Patani, Marco Strati (cui auguro di riprendersi presto dal suo infortunio perché voglio rivederlo in campo!), Alessandro Werlich e Giovanni Esposito. Una lode poi per i nostri Gabriele Triggiani, quest’anno consolidatosi ai livelli della categoria, Mario Bisciotti, Matteo Melchiorre, quest’ultimo sfortunato per il brutto infortunio avuto dopo un brillante e promettente avvio. E non posso dimenticare i ragazzi allenati dal serio e preparato Mimmo Canzano. Quando c’è stato bisogno del loro contributo, questi ragazzi non si sono tirati indietro: grazie quindi a Antonio Di Nezza,  Domenico Russo,  Gabriel Cicchetti, Fabrizio Gagliardi, Marco Lombardi e Andrea Fuschino. E come posso dimenticare altri due prodotti del nostro vivaio che sono stati preziosissimi quando gli infortuni non ci davano tregua? Grazie a Nicola Colaneri e Giuseppe D’Adamo!

I nostri ragazzi sono stati  semplicemente straordinari: in campo e fuori! Un tale gruppo non poteva non raggiungere l’obiettivo della salvezza.

Chiudo con un grazie di cuore ai nostri tifosi, con una particolare citazione per Valeria Colavitti, sempre presente dalla prima all’ultima partita; grazie a Tonino e Angelo Gasbarro che nella sfida più importante hanno saputo mobilitare l’impossibile!

E  un grazie particolare a tutti i nostri sponsor che mi riserverò di ringraziare personalmente. Senza di loro non avremmo mai raggiunto questi risultati; un ringraziamento speciale a Patrizio e Ivan Lancellotta di Caffè Risorgimento. Oltre che main sponsor, tifosi e vicini col cuore a tutti noi.

Un grazie anche a Peppino Viscovo, vicinissimo a tutti noi con passione e cuore, attento regista delle riprese televisive. E un ringraziamento va anche alla “nostra” tv Telemolise e al suo cameraman Antonio Masi, professionale e disponibile. Non posso poi non ringraziare Giuseppe Bello, che con tanta pazienza ha caricato i video delle nostre gare casalinghe.

Grazie, grazie a tutti e arrivederci a presto. Per continuare questa avventura c’è bisogno dell’aiuto di tutti, soprattutto del tuo che ci stai leggendo. Ti aspettiamo!

Domenico Ricci